ACQUA: DAL 2018 NUOVO BONUS SOCIALE IDRICO PER LE FAMIGLIE IN CONDIZIONI DI DISAGIO ECONOMICO

Dal 2018 gli utenti del settore idrico in condizioni di disagio economico potranno usufruire di uno sconto in bolletta attraverso il Bonus sociale idrico. All'agevolazione potranno accedere tutti i nuclei familiari con Indicatore di situazione economica equivalente (Isee) inferiore a 8.107,50 euro, limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico, le condizioni già previste per usufruire del bonus elettrico e gas.
La richiesta va presentata al proprio comune di residenza (o ai Caf delegati dal comune) congiuntamente alla domanda per il bonus elettrico e/o gas e, quando accettata, permetterà di usufruire di uno sconto in bolletta

AGCM SANZIONA ENI PER FATTURAZIONI ERRONEE E INADEGUATO RISCONTRO ALLE ISTANZE DEI CONSUMATORI

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato con provvedimento n. 26018 dell’11 maggio 2016, ha accertato l’inadeguata gestione delle istanze e delle comunicazioni dei clienti finali da parte della società Eni spa, riguardanti la fatturazione dei consumi di elettricità e/o gas naturale; in particolare la fatturazione di importi erronei o non correttamente stimati, l’emissione e le modalità di pagamento di fatture di importi anormalmente elevati (a causa di conguagli pluriennali, blocchi di fatturazione o rettifiche tardive dei dati di misura), nonché nei malfunzionamenti del processo di fatturazione e recapito, a fronte del contemporaneo avvio o prosecuzione delle attività di riscossione (sollecito, messa in mora e distacco, talvolta senza preavviso) delle fatture oggetto di tali istanze e comunicazioni.

ACEA ATO 5, IL TAR BOCCIA LA RESCISSIONE DEL CONTRATTO VOTATA DAI SINDACI

Il Tar del Lazio ha annullato la delibera con cui i sindaci della provincia di Frosinone avevano deciso di annullare il contratto della gestione del servizio idrico affidata ad Acea.

E così Acea resta il gestore dell’acqua e della depurazione in provincia di Frosinone come se le votazioni dell’assemblea dei sindaci in queste due anni non fossero mai avvenute.

Unica consolazione è la decisione del Tar di respingere anche la richiesta di risarcimento milionario avanzata della stessa Acea.

STOP AI MAXI CONGUAGLI, LA CAMERA APPROVA ALL'UNANIMITÀ LA PROPOSTA DI LEGGE

ITER: Proposta di Legge presentata il 29 aprile 2016, Esame in Commissione iniziato il 13 luglio 2017 e concluso il 29 novembre 2017, Discussione in Assemblea iniziato il 4 dicembre 2017.

La Camera dei deputati ha approvato all’unanimità la proposta di legge Atto Camera 3792 «Disposizioni a tutela dei consumatori in materia di fatturazione a conguaglio per l’erogazione di energia elettrica, gas e servizi idrici» per la prescrizione dei conguagli dagli attuali 5 anni a 2 anni a causa di una mancata lettura dei contatori.

La società che emette le bollette mensili sulla base dei consumi stimati deve provvedere almeno una volta all’anno a fare la lettura del contatore. Ora la votazione passa al senato e poi la riforma diventerà legge.

ROTTAMAZIONE CARTELLE EQUITALIA

Si ricorda che il 7 dicembre 2017 scade il termine entro il quale si possono effettuare i pagamenti delle rate scadute e non versate a luglio, settembre e novembre 2017.
Per la rottamazione bis, sul portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it, agli sportelli dell'Agenzia delle Entrate, e cliccando il link a fine articolo, è disponibile il modello DA 2000/17 che recepisce le modifiche apportate al decreto 148/2017 in sede di conversione in legge. 

Per ulteriori chiarimenti potete rivolgervi ai nostri sportelli FEDERCONSUMATORI presenti su tutto il territorio nazionale.


ALLEGATO - Modello DA 2000/17

RYANAIR CONTINUA A NON INFORMARE SUI DIRITTI DEI PASSEGGERI DOPO CANCELLAZIONE VOLI, AVVIATO PROCEDIMENTO DI INOTTEMPERANZA

L’Autorità Garante della concorrenza e del Mercato ha deliberato in data 29 novembre l’avvio di un procedimento di inottemperanza nei confronti di Ryanair per non aver dato seguito a quanto prescritto nel provvedimento cautelare adottato lo scorso 25 ottobre 2017 con la quale l’ Autorità ha imposto al vettore irlandese, a seguito delle cancellazioni dei voli operate negli scorsi mesi di settembre e ottobre - in larga misura riconducibili a ragioni organizzative e gestionali del vettore - l’adozione di specifiche misure volte a fornire informazioni chiare, trasparenti e immediatamente accessibili sui diritti dei consumatori italiani ai sensi del Regolamento CE n. 261/2004.