FONDO IMMOBILIARE EUROPA 1

È stato stipulato protocollo di intesa Poste Italiane S.p.a. per il Regolamento di conciliazione paritetica sul Fondo Immobiliare Europa I.Il Fondo, costituito da VegaGest S.G.R. e collocato da Poste Italiane s.p.a. ha generato perdite medie per i risparmiatori di circa il 36%.
Questo accordo, sottoscritto per la tutela dei risparmiatori, prevede che se entro il 31/12/2018 la SGR non dovesse procedere con la liquidazione dell'ultima tranche, Poste, che ha collocato i Fondi, provvederà alla refusione dell'intero capitale investito nei termini e nelle modalità che seguono:
  1. A tutti gli ultraottantenni (80% dei risparmiatori) Poste Italiane garantisce l'immediata integrale rifusione del capitale investito, in valuta. Verrà bonificata la somma necessaria a raggiungere i 2.500,00 euro, considerate le cedole già ricevute dal risparmiatore.
  2. A tutti gli infraottantenni verrà proposta la sottoscrizione di una polizza ramo I vita, quinquennale, emessa da Poste Vita. Allo scadere dei 5 anni, a prescindere dal risultato operativo della polizza, il risparmiatore riceverà la somma necessaria a raggiungere i 2.500,00 euro, considerate le cedole già ricevute.
  3. Gli infraottantenni appartenenti a specifiche categorie (terremotati, residenti in zona “Ponte Morandi”, con familiari aventi disabilità gravi, disoccupati, categorie no tax etc. etc.) attraverso una procedura di conciliazione paritetica, gestita dalle associazioni dei consumatori, potranno ottenere l'immediata integrale rifusione del capitale investito, in valuta. In caso di mancato accordo i risparmiatori potranno, comunque, aderire alla sottoscrizione della polizza quinquennale. 

Il protocollo è riservato ha chi a mantenuto l'investimento presso poste, tuttavia si potranno gestire in conciliazione anche quei casi che per evidenti motivi di necessità hanno trasferito la gestione del Fondo.

Per tutti i consumatori interessati siamo a precisare che tutta la documentazione dovrà pervenire ai nostri sportelli entro i primi di dicembre in quanto il termine massimo per avviare la procedura di conciliazione o la sottoscrizione delle polizze è di dicembre 2018; per la raccolta pre-adesioni alla procedura di conciliazione sono necessari i dati del risparmiatore, modello ISEE, copie certificati e quanto possa essere più utile per la gestione della pratica.

Per qualsiasi informazione e maggiori chiarimenti potete rivolgervi in uno dei nostri sportelli Federconsumatori presenti su tutto il territorio nazionale.