FALSI RIMBORSI ENEL: ENNESIMO TENTATIVO DI FRODE A DANNO DEI CONSUMATORI

In questi giorni si sono moltiplicate le segnalazioni da parte di utenti che riferiscono di aver ricevuto una email-truffa da un indirizzo di posta elettronica simile a quello della società Enel e con una grafica che ne riproduce fedelmente il logo. Il messaggio avvisa di un presunto rimborso, ancora da riscuotere ed in scadenza, di 85 Euro.

Per ottenerlo è richiesto all’utente di cliccare sulla dicitura “Fare clic sul seguente link” e di inserire i dati personali e della propria carta di pagamento in una pagina web creata ad hoc molto simile al sito di Enel. 
Il messaggio, però, non proviene realmente dal gestore ma da truffatori che utilizzano questo mezzo per rubare l’identità del soggetto e svuotare i conti corrente dei malcapitati.

Enel avverte tutti i clienti di non aver inviato alcuna mail relativa a crediti da riscuotere per la sua fornitura e ribadisce che non esiste una procedura aziendale che preveda la richiesta di fornire o verificare dati bancari e/o informazioni personali attraverso link esterni. La società, che ha già informato le Autorità competenti e richiesto provvedimenti, invita chiunque riceva una email sospetta a non cliccare i link presenti all’interno del testo del messaggio, a non aprire allegati e a verificare l’autenticità della richiesta attraverso i canali ufficiali: al numero verde di Enel Energia 800.900.860 e sul sito http://www.enel.it .