ACEA, I SINDACI APPROVANO LA RISOLUZIONE CONTRATTUALE

E’ arrivato il primo atto ufficiale, che tiene conto della volontà espressa dal popolo italiano nel referendum del 2011.

Cinque anni dopo, la provincia di Frosinone, con la maggioranza dei Sindaci, dice Basta al contratto con Acea.

In modo dettagliato, sono stati favorevoli alla risoluzione di Acea i Primi Cittadini dei seguenti comuni: Alatri, Alvito, Arnara, Boville Ernica, Casalvieri, Cassino, Castro dei Volsci, Ceccano, Cervaro, Coreno Ausonio, Fiuggi, Frosinone, Guarcino, Monte San Giovanni Campano, Paliano, Picinisco, Pico, Pofi, Pontecorvo, Ripi, Rocca D'Arce, Roccasecca, San Donato Val Comino, Sant'Elia Fiumerapido, San Giorgio a Liri, San Vittore nel Lazio, Serrone, Settefrati, Sora, Strangolagalli, Torre Cajetani e Vallerotonda.

Hanno invece votato contro la risoluzione di Acea i sindaci dei seguenti comuni: Anagni, Belmonte Castello, Ceprano, Esperia, Ferentino, Fontana Liri, Fontechiari, Fumone, Isola del Liri, Piglio, Posta Fibreno, Sgurgola, Terelle, Veroli e Vico nel Lazio. Tutti i Comuni non menzionati sono gli assenti.

La notizia era nell’aria ed i vertici di Acea ne erano ben consapevoli.
Questa Associazione non può che essere felice per questo passo storico.

Per troppo tempo i cittadini dell’intera provincia hanno subito una gestione del servizio idrico che non ha mai tenuto conto dei loro bisogni.

Ora si apre un periodo transitorio dove auspichiamo che i Sindaci trovino una linea comune sul dopo e che nessuno abbia ripensamenti attendendo i certi ricorsi di Acea.